Roma, 20 ottobre 2010 Comunicato stampa

Spiaggia della Lecciona a Viareggio

la Commissione Europea accoglie l’allarme di Legambiente

Al vaglio gli interventi del Comune,

autorizzati dal Parco Naturale Migliarino San Rossore Massaciuccoli

La Commissione Europea, per voce di Joaquim Capitão, responsabile LIFE+ della Direzione Generale Ambiente, ha preso atto della segnalazione di Legambiente relativa a un improprio intervento di pulizia effettuato sulla spiaggia della Riserva Naturale della Lecciona, nel Parco Migliarino San Rossore Massaciuccoli.

“Questa pulizia straordinaria sull’arenile, effettuata dal Comune di Viareggio grazie al nulla osta rilasciato dall’Ente Parco Migliarino San Rossore Massaciuccoli, è infatti incongruente con le Linee Guida per la pulizia della spiaggia previste dal Piano di Conservazione del progetto LIFE DUNETOSCA – ha dichiarato il responsabile Aree Protette di Legambiente Antonio Nicoletti -, che prescrive chiaramente di intervenire esclusivamente con mezzi manuali ed a carico dei soli rifiuti”. Va ricordato infatti che LIFE in questione, conclusosi nel 2009, ha avuto come obiettivo primario quello di recuperare la valenza naturalistica dei siti proposti di interesse comunitario denominati “Selva Pisana” e “Dune Litoranee di Torre del lago”, in particolare del cordone dunale sabbioso e degli stagni retrodunali cercando, contemporaneamente, anche di sensibilizzare i fruitori delle spiagge interessate dal progetto sui motivi che spingono l’Ente Parco ad affrontare tematiche inerenti la tutela delle dune litoranee.

“L’azione messa in atto, effettuata con ben 5 ruspe che hanno completamente spianato la spiaggia per tutta la sua lunghezza e per 20 metri di profondità a partire dalla battigia – sottolinea Nicoletti – appare del tutto sproporzionata rispetto alle reali necessità di ordinaria pulizia del litorale ed ha privato la spiaggia dei residui vegetali (piccoli legni ed alghe secche) che in realtà svolgono un egregio ruolo di difesa della duna dall’erosione costiera e di riparo per piante ed animali in un ambiente molto scoperto ed ostile”.

Proprio per rendere più fruibile l’arenile, alla fine di gennaio 2010 i volontari del Circolo Legambiente Versilia di Viareggio avevano organizzato una giornata di pulizia eccezionale per asportare tutti i rifiuti, in special modo plastici, presenti in quel luogo, ed iniziative analoghe si sono poi ripetute, organizzate anche da altre associazioni, nel corso dello scorso inverno.

Al termine di queste azioni di pulizia soft e volontarie, restavano sulla spiaggia solo modesti quantitativi di ramaglie che non impedivano la fruizione della spiaggia per la balneazione.

Gli ecosistemi dunali e le aree umide retrodunali di entrambi i siti sottoposti a tutela, infatti, ospitano habitat e specie di flora e di fauna di elevato interesse conservazionistico, essendo uno dei migliori esempi di ambienti dunali, scarsamente antropizzati, della Toscana.

Legambiente ripone fiducia nelle valutazioni della Commissione Europea che, preso atto della segnalazione effettuata, sta attuando tutti i passi necessari per avere un completo quadro conoscitivo della situazione.

Annunci

Informazioni su ourplanet life

musician , songwriter
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...